link a Facebook link a Twitter link a Linkedin link a Youtube link a Issuu link a Pinterest link a Houzzlink a Syncronia
Oliver Vox dispositivo multimediale domotico
IDEA è
interior design
industrial design
graphic design
sede IDEA
contatti IDEA
richiesta informazioni
appunti di design

LA PSICHE IN UNA STANZA
liberamente tratto da PAMBIANCO NEWS MAGGIO 2013
(di Desireé D Leo, responsabile di Pambianco Consumer Research)

Le ricerche svolte da Pambianco nel settore, dicono che, mentre la casa per gli italiani rimane un investimento fondamentale e sempre al top dei desideri, è invece cambiata l'attitudine del consumatore verso l'arredo.

I mobili che un tempo duravano una vita, oggi, per questioni sia economiche sia emozionali, vengono rinovati in tempi assai brevi. La dimensione ludica dei mobili e delle suppellettili è lampante nel soggiorno, dove si possano personalizzare l'ambiente. Una volta stanchi del tono di colore, si cambia tutto senza grande dispendio. Ed ecco una casa nuova senza averla cambiata. Al contrario di low cost da soggiorno, le ricerche dicono che i consumatori non lesinano su ambienti come cucine e bagni, dove è evidentemente più complicato effettuare modifiche. Ovviamente anche la variabile età influisce pesantemente sulle scelte. Più è alta l'età e più si è disponibili ad abbelire la propria "casa-caverna" con oggetti unici, mobili costosi e ricercati. La casa diventa così lo specchio dell'anima del proprietario, riassumendo negli angoli domestici i caratteri delle persone e come questi si sono modificati negli anni. Esempio lampante nell'evoluzione del vissuto della casa è il bagno che nelle vecchie abitazioni è sempre stato sacrificato, piccolo e un pò dimesso.

Oggi il bagno è un ambiente completamente differente dal passato, per chi se lo può permettere, si aumentano i metri quadrati e si cerca di arricchirlo di materiali ricercati. Osservate come simboli, le stanze diventano i luoghi della "caverna" personale ed ogni ambiente ha un significato differente che si è evoluto nel tempo.

Il bagno è la stanza in cui chiudendosi si sta soli con sè stessi; l'ambiente dove siamo nudi sia fisicamente che psicologicamente.
La cucina è l'ambiente più vissuto della casa. La sua disposizione, il suo colore, i materiali di cui è composta, il tipo di ordine o disordine, le suppellettili sono aspetti che raccontano molto dello stile di vita delle persone che vi abitano.
La cucina, con una varietà di stili molto ampia, rappresenta il cuore della casa ed è di solito molto personalizzata. C'è chi la vive come la stanza di ritrovo dei figli per lo studio o la merenda, magari con un frigo pieno di magneti che reggono i bigliettini o i disegni della scuola. Viceversa, per alcuni è la stanza dell'ordine marziale, con disposizione degli oggetti quasi da rivista e nulla fuori posto.
La camera da letto è la stanza della rigenerazione fisica ed intellettuale, ci si riposa o si crea nuova vita.
Il soggiorno è la stanza dove esibiamo la nostra maschera sociale, è l'ambiente del mostrarsi, del narcisismo. Riceviamo gli ospiti, facciamo vedere dei bei libri, suppellettili di viaggio, la tecnologia che possediamo.
Da sempre siamo abituati ad analizzare sul piano artistico-architettonico, i monumenti e i palazzi della storia. L'edilizia minore, le nostre case, di solito non sono oggetto di esame. Eppure sia fuori che dentro le case dicono molto delle persone che vi abitano.