link a Facebook link a Twitter link a Linkedin link a Youtube link a Issuu link a Pinterest link a Houzzlink a Syncronia
Oliver Vox dispositivo multimediale domotico
IDEA è
interior design
industrial design
graphic design
sede IDEA
contatti IDEA
richiesta informazioni
appunti di design

Lago: la forza dell'innovazione
da FEDERMOBILI numero di GENNAIO 2013 (di Roberta Mutti)

“Nata nell’Ottocento come ebanisteria, Lago ha attraversato oltre un secolo di storia, fino a trasformarsi in un’azienda contemporanea, specializzata nella manifattura di arredi per la zona living. Dal 2006 ad oggi, con l’ingresso di Daniele Lago, la quarta generazione della famiglia, Lago ha spiccato il grande salto verso l’espansione internazionale, integrando la produzione di zona notte, cucine e bagni, arrivando a coprire tutte le aree dell’arredamento della casa.

[…] Daniele Lago ha instaurato rapporti di partnership con alcuni produttori di ceramiche, carte da parati, pavimenti in legno, per offrire una visione completa della “casa italiana”. […] Lago si è trasformata in un fenomenale collettore di creatività […], che l’ha condotta ad essere una delle realtà italiane più interessanti del panorama attuale. Abbiamo incontrato Daniele Lago, artefice di questa trasformazione.

[…] Come vede la situazione della distribuzione italiana?
[…] Oltre che uscire dalla spirale recessiva che sta attanagliando l’economia, è importante anche reinventare la cultura della vendita. […] L’esperienza del consumatore che entra in un negozio, anche solo per informarsi, deve diventare sempre più interessante: noi cerchiamo di lavorare sui format ma è importante che anche il rivenditore sia in grado di competere e di evolversi rapidamente, di stare al passo coi tempi. Il rivenditore è sempre più un mediatore culturale, sempre meno venditore di prodotto, sempre più fornitore di servizi. […] Mi piacerebbe vedere una campagna di comunicazione messa a punto insieme tra produttori e rivenditori, che puntasse proprio su questi aspetti: qualità, durata, investimento, rispetto dell’ambiente.

[…] Come cambia la comunicazione ai tempi di internet?
[…] Penso che la comunicazione via web produca un cambiamento sostanziale: la comunicazione via internet è biunivoca. Il consumatore partecipa e si deve essere preparati anche alle critiche, quindi bisogna abituarsi ad essere molto più trasparenti. […] Inoltre, si può avere uno scambio culturale con i consumatori, così si generano nuove idee. […] Una rivoluzione da cui usciremo tutti profondamente cambiati.